Immobili & Idee S.R.L., Reggio Emilia

Categoria:
Fabbricati costruiti per esigenze commerciali
Data:
08/05/2018
0,00

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA
FALLIMENTO Immobili & Idee S.R.L. a socio unico N° 25/2013 Giudice Delegato: DOTT. NICCOLÒ STANZANI MASERATI Curatore: DOTT. SILVIO FACCO
VENDITA IN UN UNICO LOTTO DI PIENA PROPRIETÀ DI AREA CON SOVRASTANTE EDIFICIO DA TERRA A TETTO DESTINATO A STRUTTURA ALBERGHIERA DI RECENTE COSTRUZIONE CON TUTTI GLI ARREDI ED ATTREZZATURE IN ESSO PRESENTI RISULTANTI DAL VERBALE DI INVENTARIO DEL FALLIMENTO. L’IMMOBILE RISULTA ATTUALMENTE OCCUPATO DA TITOLARE DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DATATO 15.03.2011 E REGISTRATO IL 18.07.2011 DELLA DURATA DI ANNI 6 + 6 CON ATTO SERIE 3 N. 10129, CON CANONE DEL 2017 PARI AD EURO 315.079,00. UNITAMENTE ALL’ALBERGO VIENE PROPOSTA IN ASSEGNAZIONE ANCHE UNA LIMITROFA AREA AGRICOLA DI NOMINALI MQ 6.251 -, PER LA GRAN PARTE ASSERVITA A VINCOLO A PARCO FLUVIALE, NON RIENTRANTE NELL’ATTUALE CONTRATTO DI LOCAZIONE DELLA STRUTTURA ALBERGHIERA CHE SI RITIENE POSSA AVERE CON QUESTA UNA FUNZIONE SINERGICA
PREZZO BASE: € 4.800.000,00 (EURO QUATTRO MILIONI OTTOCENTOMILA/00), DI CUI IL 96,62%, RIFERIBILE ALL’ALBERGO, LA CUI FATTURAZIONE AVVERRÀ IN REGIME DI REVERESE CHARGE, LO 0,73% RIFERIBILE ALLA LIMITROFA AREA AGRICOLA ASSOGGETTATA A REGISTRO ED IL 2,65%, RIFERIBILE AI BENI MOBILI E ARREDI, ASSOGGETTATO AD IVA DI LEGGE
Si specifica che ripartizione tra quota imputabile ad immobile, area e beni mobili e arredi e prezzo conseguente sono stati determinati sulla base di perizia di stima del Geom. Pietro Barigazzi depositata il 20 novembre 2017 sulla base dell’inventario depositato presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Reggio Emilia il 17 aprile 2013.
SI PREMETTE CHE IL PREZZO BASE INDICATO È GARANTITO DA OFFERENTE CHE HA PERMESSO L’ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA COMPETITIVA, DEPOSITANDO CAUZIONE PARI AL 10% DEL PREZZO BASE
IMMOBILE:
L’albergo è cosi’ tavolarizzato:

Percentuale attribuita sul valore totale di assegnazione 96,62%.
Trattasi di complesso edilizio destinato ad ALBERGO composto da 41 camere doppie, 4 suites con 2 camere con soggiorno, 1 suite con 1 camera con soggiorno, hall, uffici, servizi tra cui centro benessere e piscina, autorimesse e depositi in quantita’ proporzionata all’utenza potenziale accolta; il compendio complessivamente eprime realizzata una superficie utile alberghiera di circa 3.792 mq con autorimesse e servizi accessori di circa 2.225 mq e terrazzi di ulteriori 208 mq, pari a 224 locali rilasciati dall’abitabilita’ (di cui 64 vani utili e 160 vani accessori); dotato di centrale termica, impiantistiche all’avanguardia e ben distribuite,
PER LA PERCENTUALE RELATIVA ALL’ALBERGO OPERERÀ IL REGIME DI REVERSE CHARGE.
La limitrofa area agricola di nominali mq 6.251 è così tavolarizzata:

Percentuale attribuita sul valore totale di assegnazione 0,73%
LA PERCENTUALE RELATIVA ALLE LIMITROFA AREA AGRICOLA SARÀ ASSOGGETTATA AD IMPOSTA DI REGISTRO DI LEGGE. BENI MOBILI E ARREDI:
I beni mobili e arredi risultano dall’inventario depositato il 17 aprile 2013, presso la Cancelleria Fallimentare piano 1° del Tribunale di Reggio Emilia, in particolare la seduta di inventario del 9 aprile 2013, nella quale sono distinti i beni di proprietà del fallimento da quelli di proprietà del gestore.
Percentuale attribuita sul valore totale di assegnazione 2,65%
LA PERCENTUALE RELATA A BENI MOBILI E ARREDI SARÀ ASSOGGETTATA AD IVA DI LEGGE (ATTUALMENTE 22%).
I beni, immobili e mobili costituenti il lotto unico, vengono venduti nella consistenza indicata nelle perizie redatte dagli stimatori ed acquistati nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. La presente vendita non è assoggettata alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo: l’esistenza di eventuali vizi o mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dare luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; restano a carico dell’acquirente l’asportazione e lo smaltimento di rottami, rifiuti tossici e/o nocivi, allo stato non noti ma che dovessero essere rinvenuti in seguito. La procedura non garantisce altresì la conformità, ex D.M. n.37 22/1/2008, degli impianti che corredano gli immobili.
I beni oggetto di vendita potranno essere preventivamente visionati dagli interessati tramite sopralluogo accompagnati dal curatore o da suo delegato.
Maggiori informazioni potranno essere ottenute tramite DATA ROOM del sito http://www.fallimentireggioemilia.com, tramite il sito dell’I.V.G. di Reggio Emilia o contattando il curatore, dott. Silvio Facco, c/o BFMR & Partners Piazza Vallisneri 4 42121 Reggio Emilia, tel. 0522455000/05 fax 0522455008, info@bfmr.it.
Per partecipare alla gara gli interessati dovranno depositare una cauzione pari almeno al 10% del prezzo offerto per il lotto e così almeno pari ad Euro 480.000,00 (euro quattrocento ottantamila /00) entro il giorno 7 maggio 2018 su:
conto corrente intestato a
Fallimento Immobili e Idee S.r.l. a socio unico: 000002105531
presso la filiale: 12810 – Reggio Emilia –
Agenzia San Prospero
Banca: 05387
Banca Popolare del’Emilia Romagna

Il giorno successivo 8 maggio 2018 entro le ore 15.30 le offerte dovranno pervenire in busta chiusa con all’interno prova dell’avvenuto bonifico o versamento della cauzione allo studio del curatore Dott. Silvio Facco presso BFMR & Partners Dottori Commercialisti, Piazza Vallisneri 4 in Reggio Emilia.
Le offerte in busta chiusa dovranno inoltre contenere: a) offerta di acquisto irrevocabile con indicazione del prezzo offerto non inferiore a quello di stima, al netto dell’iva, con la specifica indicazione che, una volta aggiudicato ai sensi del 107 L.F., lo stesso verrà interamente versato comprensivo dell’IVA di legge, ovedovuta, entro e non oltre 20 giorni dall’aggiudicazione; b) indicazione della procedura a cui si riferisce l’offerta, cioè FALLIMENTO IMMOBILI E IDEE S.R.L. A SOCIO UNICO N° 25/2013; c) generalità dell’acquirente complete di codice fiscale partita iva, recapiti telefonici e PEC; visura della CCIAA dalla quale possa evincersi la legittimazione dell’offerente a formulare la predetta offerta (in caso di offerte presentate da persone giuridiche); opportuna dichiarazione ex art 179 c.c. (in caso di esclusione del bene dalla comunione legale); contratto di mandato redatto per atto pubblico o scrittura privata autenticata (in caso di offerte presentate da un mandatario); d) impegno a ad effettuare il bonifico del saldo nei 20 giorni dall’aggiudicazione; e) impegno a stipulare, nel termine massimo di 10 giorni dalla comunicazione inviata alla PEC indicata nell’offerta da parte del Curatore della pronunzia da parte del Giudice Delegato dell’ordine di cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni vincolo ex art. 108 co. 2 L.F., l’atto notarile di cessione con ogni spesa a suo carico, comprese le cancellazioni di ipoteca.
Il curatore provvederà alle ore 12.00 del 9 maggio 2018 nei locali dello Studio BFMR & Partners Dottori Commercialisti, Piazza Vallisneri 4, Reggio Emilia, all’apertura delle buste, alla presenza degli offerenti (o dei loro legali rappresentanti o di mandatari muniti di procura notarile) e di almeno uno dei membri del comitato dei creditori e di notaio, e all’individuazione dell’aggiudicatario in caso di unica offerta o, in caso di pluralità di offerte, a gara con rilanci minimi di Euro 100.000,00, da effettuarsi entro 60 secondi dal precedente rilancio fino a definitiva assegnazione.
Individuato al termine della gara l’aggiudicatario, questo dovrà provvedere ad effettuare il bonifico del saldo nei 120 giorni dall’aggiudicazione. Si precisa che il saldo prezzo dovrà includere l’IVA al 22% da applicarsi sul 2,65%% del valore di assegnazione.
Si precisa inoltre che, sulla quota del saldo prezzo riferibile all’albergo e alla limitrofa area agricola su cui insiste ipoteca, è ammesso che l’aggiudicatario concordi col creditore ipotecario l’assunzione del debito.
In tal caso il creditore ipotecario dovrà dichiarare che la parte del saldo prezzo oggetto di assunzione da parte dell’assegnatario sia a tutti gli effetti da intendersi come riparto effettuato dal fallimento a favore del creditore ipotecario.
In caso di mancato integrale pagamento del saldo prezzo dovuto entro il termine di cui sopra, l’aggiudicatario si intenderà automaticamente decaduto, e la cauzione da egli versata verrà trattenuta dal Fallimento a titolo di multa.
In tal caso, in presenza di più offerenti partecipanti alla procedura competitiva, il diritto all’assegnazione spetterà al soggetto che nella gara aveva presentato l’ultima offerta precedente quella di chi era risultato poi aggiudicatario; tale diritto dovrà essere esercitato entro il termine di 120 giorni dalla comunicazione fatta dal curatore con il pagamento dell’intero prezzo offerto.
Nel termine massimo di 10 giorni dalla comunicazione da parte del Curatore della pronunzia da parte del Giudice Delegato dell’ordine di cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni vincolo ex art. 108 co. 2 L.F., dovrà avvenire l’atto notarile di cessione, presso lo stesso notaio che aveva presenziato alla gara. L’acquirente sarà tento ad ogni spesa, compresi i costi di cancellazione di ogni formalità pregiudizievole.
Il curatore potrà in ogni caso sospendere la vendita ove pervenga, entro i 10 giorni successivi all’aggiudicazione, offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto ex art. 107 co. 4 L.F..
Maggiori informazioni potranno essere ottenute tramite DATA ROOM del sito http://www.fallimentireggioemilia.com, dove è contenuta la stima redatta dal Geom. Pietro Barigazzi depositata il 20 novembre 2017, comprensiva di tutti i dati catastali degli immobili, o contattando il curatore, dott. Silvio Facco, c/o BFMR & Partners Piazza Vallisneri 4 42121 Reggio Emilia, tel. 0522455000/05 fax 0522455008, PEC f25.2013reggioemilia@pecfallimenti.it

Categoria: fabbricati-costruiti-per-esigenze-commerciali
Base d'asta: 4800000
Termini di deposito. 8 maggio 2018 entro le ore 15.30
Luogo di vendita: nei locali dello Studio BFMR & Partners Dottori Commercialisti, Piazza Vallisneri 4, Reggio Emilia
Data di vendita: ore 12.00 del 9 maggio 2018
Tribunale: REGGIO EMILIA
Numero di registro: 25/2013
Registro: Fallimenti
Giudice: DOTT. NICCOLÒ STANZANI MASERATI
Delegato: Curatore: DOTT. SILVIO FACCO
Telefono del delegato: tel. 0522455000/05 fax 0522455008, info@bfmr.it