Olii vegetali commestibili, Bari

Categoria:
Cessione di azienda
Data:
26/11/2018
Tribunale:
Tribunale di Bari
0,00

CONC. PREV. N. 13/17
Commissari liquidatori: Dott. Cristiano Trione – Avv. Laura Petruzzi INVITO AD OFFRIRE
con manifestazione d’interesse vincolante
Concordato preventivo n.13/17 con sede legale in Bari alla Via Caduti del Lavoro n.2/D, società operativa nella lavorazione, il confezionamento e la distribuzione di olii vegetali commestibili e di altri prodotti alimentari (conserve, passate di pomodoro, pomodori in scatola, prodotti alimentari sottolio, taralli, etc), nell’ambito della procedura di concordato preventivo pendente avanti il Tribunale di Bari, comunica che è pervenuta una offerta per l’acquisto del ramo d’azienda così composto: complesso industriale sito in Bari alla via Caduti del Lavoro n. 2/d – 4 ed alla via Tor di Mizzo n. 13, ai piani interrato, terra e primo, per una superficie coperta complessiva di circa mq. 6.370, composto da capannoni, uffici, alloggio del custode ed area pertinenziale contraddistinto dai seguenti identificativi catastali: 1) Via Caduti del Lavoro n.4 piano T-1 al foglio 61, particella 246, categoria A/7. 2) Via Caduti del Lavoro n.2/d piano t-1 al foglio 61, particella 246, sub 3, categoria D/8. 3) Strada Vicinale Torre di Mizzo n.13 piano T-1 al foglio 51, particella 321, categoria D/8. B) impianto produttivo, inclusivo di macchinari per l’imbottigliamento. C) n.8 marchi aziendali denominati: 1. Dentamaro dal 1983. 2 La Fattincasa. 3 Tre Pietre. 4 Dentamaro il Sansa gusto leggero. 5 Dentamaro L’antico gusto tradizionale. 6 Dentamaro L’italica 100% italiano. 7 Dentamaro L’oliva gusto delicato. 8 Dentamaro L’ulivo gusto mediterraneo. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima allegata al presente invito. E’ espressamente convenuto che sono esclusi e quindi non rientrano nel compendio aziendale: – tutti i crediti e tutti i debiti della società sottoposta a procedura, con correlata espressa esclusione della solidarietà passiva del cessionario in deroga al 2° comma dell’art. 2560 c.c; – tutte le disponibilità finanziarie della procedura. L’azienda viene ceduta nello stato di fatto e di diritto in cui si trova (cd. “vista e piaciuta”) e senza alcuna garanzia per vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa od oneri di qualsivoglia genere, ivi compresi, ad esempio, quelli derivanti dall’eventuale necessità di adeguamento degli impianti alle normative sulla sicurezza. L’OFFERTA AMMONTA AD EURO 2.046.000 OLTRE IMPOSTE DI LEGGE ED ONERI NOTARILI. La procedura di concordato preventivo invita eventuali ulteriori soggetti interessati ad inviare offerta migliorativa o uguale a quella pervenuta da inviare mediante posta elettronica certificata all’indirizzo PEC bacp132017@ procedurepec.it entro le ore 23:59 del giorno 26/11/2018. L’oggetto della PEC dovrà presentare la dicitura “offerta di acquisto vincolante dei beni del concordato preventivo c.p. n.13/17 – tribunale di Bari”. All’interno della comunicazione pec dovrà essere allegata la contabile di bonifi co bancario per un importo non inferiore al 10 % del prezzo offerto, eseguito a titolo di cauzione sul conto corrente della procedura acceso presso la BNL Spa di cui all’IBAN IT44Z0100504199000000010151 ed intestato a “conc. prev. 13/17 Dentamaro srl”. L’offerta dovrà contenere: – le generalità dell’offerente (con in allegato carta d’identità e codice fiscale in caso di persona fisica, partita iva e visura camerale in caso di società); –  il recapito telefonico dell’offerente; Chiunque, escluso il fallito, è ammesso a partecipare alla gara. L’offerta presentata è irrevocabile e vincolante. AGGIUDICAZIONE ED EVENTUALE GARA TRA GLI OFFERENTI Nel caso pervenissero ulteriori offerte oltre a quella già raccolta si procederà alla fi ssazione di un esperimento d’asta tra l’offerente attuale e coloro che avranno manifestato il proprio interesse, nei termini e con modalità che verranno stabilite dagli organi della procedura, con rilancio minimo di euro 40.000,00 (quarantamila/00) ad incremento dell’offerta più alta. I beni verranno aggiudicati a colui che risulterà essere, esperita l’asta, l’offerente più alto. All’offerente non aggiudicatario, una volta terminata l’asta, si procederà a disporre con bonifi co bancario la restituzione della cauzione versata. Ad aggiudicazione avvenuta, la vendita dovrà essere formalizzata nel termine massimo di trenta giorni attraverso apposito rogito notarile presso professionista indicato dalla procedura, nella formula della cessione di ramo d’azienda, con correlati compensi, spese ed oneri fiscali a carico del soggetto aggiudicatario. Il prezzo di vendita, al netto della cauzione già incamerata, dovrà essere versato a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato alla procedura “CONC. PREV. 13/17 DENTAMARO SRL”, da corrispondersi contestualmente al rogito notarile. In caso di mancanza di offerte i Commissari Liquidatori procederanno all’informativa di legge al GD e, in assenza di fatti impeditivi e/o ostativi, al trasferimento dell’azienda alla società presentatrice della offerta iniziale. La presente comunicazione non comporta alcun obbligo a carico della procedura concordataria, né alcun impegno di alienazione nei confronti di eventuali offerenti né alcun diritto a qualsiasi titolo (mediazione o consulenza) in favore di terzi, né costituisce una sollecitazione al pubblico risparmio ex art. 94 e ss. del D. Lgs. n.58/1998. Maggiori info presso i commissari liquidatori Dott. Cristiano Trione cell. 335/5627949 e-mail studiotrione@gmail.com e Avv. Laura Petruzzi 338/8598290 e-mail lara.petruzzi@alice.it e su www.tribunale.bari.giustizia.it, www.giustizia.bari.it e www.astegiudiziarie.it (A1462128).

Categoria: cessione-di-azienda
Termini di deposito. entro le ore 23:59 del giorno 26/11/2018