Tutolo Stampi S.r.l., Cassino

Categoria:
Quote societarie
Data:
06/12/2018
0,00

Decreto di apertura della procedura di concordato preventivo.

IL TRIBUNALE DI CASSINO

SEZIONE CIVILE

Riunito in Camera di Consiglio nelle persone dei sigg.ri:

dott. Massimo Pignata       Presidente

dott. Federico Eramo          Giudice

dott. Lorenzo Sandulli        Giudice relatore

ha pronunciato il seguente

DECRETO

(Omissis)

nel procedimento di concordato preventivo iscritto al n.r.g. 1/2018 promosso da

 

Tutolo Stampi S.r.l. in persona del l.r.p.t., con sede legale in San Vittore del Lazio (FR), Località Porchio n.1

vista la domanda di concordato preventivo ex art. 161, comma 6, L.F. depositata dalla ricorrente in data 19.04.2018;

considerato che la domanda è stata pubblicata nel registro delle imprese ed è stata comunicata al Pubblico Ministero;

considerato che alla parte ricorrente in data 30.05.2018 è stato concesso termine di 60 giorni per i ldeposito della definitiva proposta, termine successivamente prorogato in data 24.07.2018 di ulteriori 60 giorni;

vista la proposta di concordato preventivo presentata dal rappresentante legale della Tutolo Stampi S.r.l. in data 28/09/2018, proposta che vede la soddisfazione dei creditori a termini dell’art. 160, comma 1, lett a) L.F. nelle forme del concordato per continuità;

(omissis)

P.Q.M.

Visti gli artt 160,161,163,163-bis, 166 L.F.:

  • DICHIARA aperta la procedura di concordato preventivo della Tutolo Stampi S.r.l.;
  • DELEGA alla procedura il Dott. Lorenzo Sandulli;
  • ORDINA la convocazione dei creditori dinanzi al giudice delegato per l’adunanza in data 13.02.2019 ore 12.00, fissando il termine di giorni 30 dalla data del presente decreto per la comunicazione ai creditori sociali del successivo punto 6)
  • CONFERMA il Commissario Giudiziale, Dott. Avv. Massimo Zaccardelli;
  • STABILISCE il termine di giorni quindici da oggi per il deposito da parte del ricorrente della somma di € 30.000,00 pari al 20% delle spese che si presumono necessarie per l’intera procedura e salvo conguaglio, al netto delle spese già versate per la fase di cui all’art. 161 comma sesto L.F. mediante assegno intestato alla Cancelleria di questo Tribunale;
  • RAMMENTA che il commissario giudiziale è tenuto alle verifiche di cui all’art. 171, comma 1, L.F. e all’invio ai creditori di cui all’art. 171, comma 2, L.F. (comunicazione della data dell’adunanza, della copia integrale della proposta di concordato e del decreto di ammissione, corredata dell’indirizzo PEC del commissario giudiziale, dell’invito ad indicare un indirizzo PEC e le eventuali variazioni, dell’avvertimento di cui all’art. 92, comma primo, n. 3), L.F.), dando atto che le comunicazioni tra il commissario giudiziale ed i creditori devono avvenire ai sensi della L. n. 221/2012 di conversione del D.L. n. 179/2012;
  • DISPONE che la società in concordato metta subito a disposizione del commissario giudiziale le scritture contabili, nonché provveda a consegnare al medesimo commissario giudiziale, entro e non oltre 7 giorni dalla comunicazione del presente decreto di ammissione, copia informatica o su supporto analogico delle medesime scritture contabili e fiscali obbligatorie, per le finalità di cui all’art. 165 commi terzo e quarto, L.F.;
  • DISPONE che il presente decreto sia pubblicato e notificato nelle forme previste dall’art. 166 L.F., nonché mediante inserzione sia sul sito internet di questo Tribunale, sia sul giornale “Il Sole 24 Ore” e che il commissario giudiziale notifichi, a norma degli artt. 88 e 166 L.F., un estratto del presente decreto agli uffici competenti per l’annotazione sui pubblici registri.

Cassino 05/11/2018

 

 

Categoria: quote-societarie
Tribunale: Cassino
Numero di registro: 1/2018
Registro: Concordato preventivo